mercoledì 18 luglio 2018
redazione@avellinofans.it
Foscarini: "Sento addosso la maglia dell'Avellino, lo Spezia..."
* *Le dichiarazioni di Claudio Foscarini alla vigilia di Avellino-Spezia: "Domani è la partita. La più importante da quando alleno l’Avellino e per tutti i calciatori. Siamo abituati a convivere con qualche acciacco di troppo, ma al di là di chi giocherà o meno la partita andrà vissuta bene, fondamentale sarà ottenere i tre punti. Domani mi aspetto un pubblico importante, so che ci sarà il pienone. Possono darci l’energia giusta per fare bene. Chi vive meno bene questi momenti dal punto di vista caratteriale deve essere trascinato da quelli più forti. Dove non arriveremo noi, arriverà la spinta dei tifosi. Qualcuno mi ha chiesto perché non ho messo la seconda punta ad Ascoli, ma non avremmo potuto reggere due attaccanti sul piano fisico. Domani valuterò se schierare il doppio attaccante, in base anche ai calciatori che avrò a disposizione. Ho la necessità di dare continuità al modulo di Ascoli, ma pure la necessità di cambiare qualcosa".

Sui singoli: "Wilmots ha fatto bene ad Ascoli, mi ha sorpreso fino a un certo punto, perché lo avevo studiato bene. E’ interessante, ha una buona lettura di gioco e sta bene fisicamente. Domani punterò su di lui. Vajushi è al 50%, non lo boccio, ma non lo promuovo neanche. Sarà convocato sicuramente, potrà giocare. D’Angelo mi è mancato, anche sul piano della personalità, fortunatamente ha ripreso ad allenarsi bene, sarà convocato ed è già importante che ci sia, poi se giocherà o meno lo capirò domani. Ngawa e Migliorini? Stanno meglio. Bidaoui ha dimostrato di essere carente dal punto di vista della condizione atletica, Morosini è un giocatore che fa meglio centralmente che da esterno, deve adattarsi. Non è determinante chi gioca, ma è importante che tutti si focalizzano sullo stesso obiettivo. Io ci tengo tantissimo, sono più tifoso dell’Avellino io che qualcuno nell’ambiente. Indosso la maglia biancoverde, ho sposato la causa e mi sono trovato bene. Sono coinvolto in questo obiettivo. Ho provocato qualche calciatore dicendogli che sento più io l’obiettivo che qualche calciatore che gioca qui da anni. Devo trasmettere la carica sul piano nervoso, conto tantissimo sulla determinazione e la serenità dell’ambiente".

Sull'approccio alla partita e sull'avversario: "Dovremo essere bravi ed intelligenti, credo sia sbagliato pensare di assaltare l’avversario nei primi quarantacinque minuti. Perché puoi anche non riuscire a fare gol nel primo tempo, ma devi riuscire a dare continuità alla manovra. L’assalto alla squadra avversaria deve esserci sul piano mentale. Abbiamo bisogno di avere la forza necessaria per riuscire a rimanere calmi se non dovessimo sbloccare la partite nelle battute iniziali. Lo Spezia ha un attacco tra i migliori della categoria. Ha disputato un buon campionato, forse si aspettavano qualcosa in più. Non ci stenderanno tappeti rossi e passerelle. Dovremo guadagnarci la vittoria".

(giovedì 10 maggio 2018 alle 11:38)
Avellino calcio Risultati Classifica Tifo Fotogallery Videogallery

Mail: redazione@avellinofans.it info@avellinofans.it
Il materiale pubblicato, pur essendo di dominio pubblico, non può in nessun modo essere utilizzato.
La copia o riproduzione di testi e foto senza il consenso scritto della redazione di AvellinoFans.it è vietata!